News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Torna a calare la fiducia degli operatori commerciali

Dopo due mesi di recupero, a novembre il clima di fiducia delle imprese di commercio è tornato a scendere attestandosi a 98,7 rispetto ai 100,1 di ottobre; l’indicazione è coerente con il dato non positivo relativo alle vendite al dettaglio Istat di ottobre. Sono peggiorati i giudizi sull’andamento corrente delle vendite ed è aumentato il livello delle scorte; hanno recuperato invece lievemente le attese sul volume futuro delle vendite stesse. A peggiorare è soprattutto il clima di fiducia della grande distribuzione, sceso ai minimi dal luglio 2002; la discesa riguarda comunque anche quello delle imprese del commercio tradizionale. La maggioranza degli operatori (il 77%) si attende una sostanziale stabilità dei listini nei prossimi mesi, con una prevalenza di attese di rialzo (espresse dal 21% degli intervistati) rispetto a quello di ribasso dei prezzi (il restante 2% del campione Isae). Per quanto concerne invece il clima di fiducia nei servizi di mercato, a dicembre si sono toccati i massimi dell’anno. Il miglioramento, segnala sempre l’Isae, è uniformemente diffuso nei servizi a famiglie e imprese e in quelli finanziari. Concorrono al miglioramento dell’indice le aspettative favorevoli sulla domanda e un ritrovato ottimismo sulla tendenza generale dell’economia, il cui saldo torna positivo per la prima volta dall’aprile 2003. La fiducia aumenta in tutti i macrosettori e a livello territoriale cresce in tutte le ripartizioni, ad eccezione del Nord-Est, dove emergono giudizi negativi sugli ordini e pessimismo sulla tendenza generale dell’economia.

Letta 389 volta/e