News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Al via i Saldi Chiari invernali

Sono iniziati ieri i saldi invernali in tutta la Lombardia, oltre che in Puglia, Basilicata, Emilia Romagna, Campania, Veneto, Toscana e Friuli Venezia Giulia. Seguiranno, nei prossimi giorni, le altre regioni, secondo i calendari fissati dalle Regioni o dai Comuni: l’ultima a partire sarà la Valle d’Aosta il 10 febbraio. A Varese e provincia questi saldi, che si protrarranno fino al 6 marzo, rappresentano per i commercianti di abbigliamento e calzature l’ultima occasione per recuperare il calo delle vendite di dicembre, peraltro abbastanza contenuto (-4%) rispetto al 2003. I saldi partono dunque in anticipo rispetto allo scorso anno, così come stabilito dalla Regione Lombardia su richiesta degli operatori di categoria. Anche quest’anno, 140 negozi aderenti a Uniascom propongono l’iniziativa “Saldi Chiari”, il decalogo di trasparenza delle vendite della merce in saldo a tutela del consumatore giunto alla sue sesta edizione. Alla luce dei positivi risultati raggiunti con la sperimentazione avviata già da alcuni anni, Uniascom Varese ha ritenuto di dover proseguire sulla via della sensibilizzazione dei consumatori-utenti e dei commercianti, promuovendo ancora una volta le regole che prevedono, per tutta la durata dei saldi, l’accettazione del pagamento con carte di credito, l’impegno a sostituire o a rimborsare entro otto giorni dall’acquisto o, comunque nel termine più breve possibile, i capi che presentano gravi vizi occulti, il diritto del consumatore alla prova dei capi di abbigliamento (esclusa la biancheria intima), l’uniformità dei prezzi per le catene di negozi che effettuano vendite di fine stagione o saldi, l’esposizione di un cartello che indica il costo e la possibilità di adattare o riparare i capi di abbigliamento, l’obbligo di esporre il decalogo ben visibile nel punto vendita.

Letta 419 volta/e