News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Federmoda sui saldi: "Moderato ottimismo dopo primi giorni di vendite"

"Moderato ottimismo". E' questo l'atteggiamento con cui Federmoda guarda al 2015, dopo il weekend di saldi.

"Moderato ottimismo". E' questo l'atteggiamento con cui Federmoda guarda al 2015, dopo il weekend di saldi. "In tutta Italia -dice il segretario generale Massimo Torti - le vendite sono state stabili o in lieve crescita rispetto allo scorso anno.

Per la 
prima volta non registriamo un segno meno e questo ci da' un segnale di speranza". In particolare, a Milano i negozianti di abbigliamento, calzature, pelletteria, aticoli sportivi hanno avuto un aumento del 4% delle vendite durante i saldi; "leggermente positivi" - precisa Torti - i dati di Bari, Venezia, Genova, Torino; stabili a Roma e Firenze". A spingere le vendite sono stati in buona parte i turisti stranieri: "Molti vengono appositamente per lo shopping - sottolinea Torti - a Milano confidiamo nei turisti francesi, dopo l'accordo siglato con Tgv che assicura tariffe e sconti speciali. Nelle citta' d'arte sono diminuiti i turisti russi ma sono aumentati quelli asiatici, in particolare cinesi". Le basse temperature hanno invece spinto gli italiani ad andare nei negozi per acquistare piumini, cappotti, scarpe che erano stati "snobbati" in un autunno caratterizzato dal clime mite. Davanti alle 'firme' non si sono viste le file di anni fa "ma comunque - fa notare il segretario generale di Federmoda - vi e' stata tanta gente". "Dopo i mesi di ottobre e novembre, molto negativi - prosegue - c'era la preoccupazione che i saldi andassero male. Il 2014 d'altronde si chiude ancora con lo stato di crisi iniziato nel 2009: i primi 9 mesi si sono conclusi con un saldo negativo di 4.648 negozi (4.367 le nuove aperture e 9.015 le cassazioni). I primi due giorni di saldi ci comunicano un moderato ottimismo".

Letta 1133 volta/e