News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Inflazione: nuova frenata a dicembre

Nell’ultimo mese del 2008 l’inflazione è scesa al 2,2% dal 2,7% di novembre. Lo ha comunicato l’Istat nelle stime preliminari, aggiungendo che su base mensile i prezzi sono diminuiti dello 0,1%. Il tasso d’inflazione nel 2008 si è così attestato al 3,3%, il massimo dal 1996, contro l’1,8% del 2007. L’indice armonizzato europeo in media annua ha segnato un +3,5%, il massimo da quando viene calcolato.

E’ stata soprattutto la componente energetica a far scendere a dicembre il tasso di inflazione. L’energia ha infatti registrato il mese scorso un calo congiunturale del 4% e tendenziale del 2% (dal +3,3% di novembre). Al netto della componente, inoltre, l’inflazione calcolata dall’Istat è pari al 2,6% contro il 2,2% complessivo. Il calo è significativo soprattutto per i carburanti: la benzina verde ha registrato una diminuzione congiunturale rispetto a novembre dell’8,1% e tendenziale del 16,3%; per il gasolio il Tra i servizi, su base annua i trasporti aerei salgono del 21,3%, mentre gli alberghi scendono, sempre in termini tendenziali, dell’1,7%. I beni alimentari lavorati aumentano dello 0,1% congiunturale e del 5,2% tendenziale (era +5,6% a novembre); quelli non lavorati diminuiscono dello 0,2% congiunturale, e aumentano del 2,8% su base annua (dal +3,2% di novembre). In particolare, il prezzo del pane rallenta la sua corsa (-0,1% congiunturale), attestandosi a dicembre a +3,4% tendenziale. Per la pasta di semola di grano duro si registra -0,2% congiunturale, e +28,2% tendenziale (dal +29,8% di novembre). Per la carne si registra un +0,1% su base mensile e +3,2% rispetto a dicembre 2007. I prodotti ittici mostrano un incremento dell’1,1% congiunturale e del 3,7 tendenziale. In lieve diminuzione il prezzo dei medicinali: -0,1% congiunturale e -4,4 su base annua. In calo anche i prezzi delle apparecchiature per il trattamento dell’informazione (computer e periferiche), che mostrano una diminuzione dell’1,2% congiunturale e del 10,8% rispetto a dicembre 2007.

Guardando ai vari comparti gli aumenti congiunturali piu' significativi si sono registrati per i capitoli Ricreazione, spettacoli e cultura (+0,5%) e Comunicazioni (+0,3%). In flessione, sempre su base mensile, i Trasporti (1,1%) e Servizi ricettivi e di ristorazione (-0,3%). Gli incrementi tendenziali più elevati si sono invece registrati nei capitoli Abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+5,5%), Bevande alcoliche e tabacchi (+5,3%). Variazioni negative tendenziali si sono registrate per le Comunicazioni (-3,3%) e Trasporti (-0,2%).
I dati definitivi saranno diffusi il 15 gennaio.

Letta 550 volta/e