News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Strutture turistico ricettive: la gestione del rischio legionella

In concomitanza con l’aumento dei casi di Legionellosi registrato negli ultimi anni, Ats divulga una circolare destinata alle strutture turistico-ricettive e agli stabilimenti termali presenti sul territorio di competenza.

In concomitanza con l’aumento dei casi di Legionellosi registrato negli ultimi anni, Ats divulga una circolare destinata alle strutture turistico-ricettive e agli stabilimenti termali presenti sul territorio di competenza.
 
Il termine Legionellosi indica tutte le forme di polmonite causate dai batteri della Legionella acquisite per via respiratoria e che in taluni casi possono essere letali soprattutto per quelle categorie definite ‘più a rischio’ (anziani, soggetti affetti da patologie etc….)
 
Le cause dell’aumento, fa presente l’azienda sanitaria, sono da ricercarsi in via prevalente all’incremento del turismo e della frequentazione dei centri benessere, piuttosto che nella maggior presenza di impianti di condizionamento centralizzati in ambiente collettivo.
 
ATS INSUBRIA attraverso un documento destinato alle Associazione di Categoria e ai soggetti Gestori di strutture turistico-ricettive delle Province di Como e Varese richiama l’osservanza di quanto previsto dalle Linee Guida per la prevenzione e il controllo della Legionellosi approvate in Conferenza Stato Regioni pubblicate a maggio del 2015 indicando come necessità quella di adottare da parte dei Gestori uno specifico protocollo di autocontrollo.
 
L’azienda Sanitaria ricorda che anche il Testo Unico in materia di Sicurezza (D. Lgs. 81/08) obbliga il datore di lavoro e il Rspp a valutare il rischio Legionellosi per i propri lavoratori e ad attuare le misure di prevenzione e controllo previste dalle Linee Guida sopra indicate.
 
Ascom Varese per sostenere i propri associati nell’adempimento degli obblighi previsti dalla normativa vigente ha stipulato una convenzione con un laboratorio specializzato In materia di Legionella (analisi di laboratorio, predisposizione documento per la gestione del rischio etc… )
 
Per maggiori informazioni in merito potrete contattare i nostri uffici al n. 0332.342160/011 oppure inviare quesiti via mail a: campiglio alessandra@ascomva.it
 
In allegato:

la circolare ATS INSUBRIA
le linee guida di prevenzione




Documenti Allegati:
- Nota Ats Insubria
- Linee guida prevenzione legionella
Letta 91 volta/e