News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

E' morto Carlo Bottinelli

Carlo Bottinelli, figura storica dell'Associazione Commercianti e personaggio di spicco di tutta la comunità varesina, si è spento stanotte all'età di 93 anni.

Il commercio varesino è in lutto. Carlo Bottinelli, figura storica dell'Associazione Commercianti e personaggio di spicco di tutta la comunità varesina, si è spento stanotte all'età di 93 anni.

Carlo Bottinelli è una delle figure storiche dell’Associazione Commercianti. Nato a Varese nel giugno 1924, dopo aver conseguito il diploma in ragioneria presso l’I.T.C. Francesco Daverio di Varese, entra nell’azienda di famiglia occupandosi da protagonista nel commercio vitivinicolo.
L’impegno sindacale in seno all’Associazione Commercianti Varese ha inizio nell’ottobre del 1964 con la nomina a Consigliere. Nel 1970 è nominato componente del Consiglio di Amministrazione dell’Unione Italiana Vini.
E’ stato socio fondatore della Cooperativa di Garanzia dei Commercianti della Provincia di Varese, attualmente Ascomfidi, creata nel 1977, divenendone fin da subito Consigliere di Amministrazione a cui fa seguito, nel 1981, l’elezione a Presidente, incarico ricoperto fino al 1989 assumendo, un anno dopo, l’incarico di Vice Presidente.
In parallelo, Bottinelli partecipa attivamente alla vita associazionistica ricoprendo cariche importanti, a partire da quella di vice-presidente di Confcommercio Ascom Varese nel 1972. Bottinelli diventerà poi Presidente di Confcommercio Ascom Varese dal 1987 al 2002.
Sempre nel 1987, l’Unione delle Associazione Commercianti della Provincia di Varese (non ancora definita come Uniascom) lo elegge alla medesima carica.
Con la nomina avvenuta il 4 settembre 2002, Bottinelli consegue ben quattro mandati alla testa di Uniascom. Attualmente ricopriva la carica di Presidente Onorario di Confcommercio Ascom Varese e Presidente ad honorem di Confcommercio Uniascom provincia di Varese.
Inoltre, dal 1988, è stato membro del consiglio Direttivo della Mutua Ospedaliera Commercianti della Provincia di Varese.
Importanti anche gli incarichi a livello nazionale: membro del Consiglio Generale di  Confcommercio dal 1995 e componente della Giunta Nazionale Enasco dal 1998.
Nel 1999 è Consigliere di Amministrazione della Banca Popolare di Luino e di Varese.
Per vent’anni è stato componente del Consiglio Generale e del Collegio dei Presidenti dell’Unione Regionale Lombarda del Commercio del Turismo e dei Servizi – Confcommercio Lombardia.
Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Bottinelli ha guidato Ascom Varese e Uniascom in un ventennio delicato per il commercio, nell’era “post boom economico” che ha visto un profondo cambiamento del settore e ha richiesto la necessità di confrontarsi con la grande distribuzione.
Al di là delle cariche ricoperte, e per le quali ha sempre manifestato grande orgoglio, Bottinelli è stato il promotore della costruzione dell’imponente sede dei commercianti, in viale Belforte, attiva dal marzo del 1992 che, con grande lungimiranza e qualche perplessità, ha trasferito la sede dal centro storico alla prima periferia della città, preferendo la funzionalità e l’accessibilità per tutti i soci.
L’attività di Bottinelli non ha trascurato l’aspetto sociale, impegnandosi attivamente quale Presidente dell’asilo Macchi Zonda, sito nel quartiere di Biumo inferiore.

Lascia la moglie Enrica, i figli Gianni, Alberto e Paolo.
 
-Venerdì 16 marzo, alle ore 20,30, presso la chiesa di Bobbiate, recita del Santo Rosario
 
-sabato 17 marzo, camera ardente dalle ore 9, allestita nell’atrio della sede dell’Associazione Commercianti di Varese, aperta a tutta la cittadinanza
 
-a seguire, sempre sabato 17 marzo, svolgimento dei funerali alle ore 10,30 nella chiesa parrocchiale di Biumo Inferiore Varese.



Letta 397 volta/e