News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Solidarietà in vetrina: consegnato il ricavato dell'evento "Nel reame della fantasia"

Un assegno di 1100 euro è stato consegnato stamattina all'assessore dei Servizi Sociali di Varese, Gregorio Navarro

Sì è svolta questa mattina in Comune la cerimonia di consegna dell’assegno di Confcommercio Ascom Varese con il ricavato delle offerte derivanti dalla vendita del libro di favole “Nel reame della fantasia”, l’iniziativa che si è svolta lo scorso mese di dicembre ideata a realizzata dal Comitato Commercianti 4 in collaborazione con le Politiche educative e Pari opportunità del Comune di Varese, nell’ambito dell’attività sociale “Solidarietà in vetrina”.

Sono intervenuti gli assessori Patrizia Tomassini e Gregorio Navarro, il fiduciario Ascom per la città di Varese Marco Parravicini, Alessandro Ceccoli ideatore dell’iniziativa e presidente del Comitato Commercianti del centro.
E’ stata un’iniziativa cui ho creduto molto, emozionante perché partecipata con il cuore dai ragazzi e dagli esercenti – spiega l’assessore Tomassini -: gli studenti hanno scritto favole sul tema del sogno, a dicembre: la raccolta di fiabe scritte dai ragazzi di quattro scuole varesine, Pellico, Salvemini, Parini, Righi sono state poi messe in vendita, con offerta, nei negozi del centro che hanno aderito con tanto entusiasmo. Ora possiamo dare una piccola mano a chi ne ha necessità: è per questo che doniamo l’assegno ai Servizi sociali”.
L’assegno è pari a euro 1100, una discreta somma raccolta grazie all’impegno dei commercianti varesini che hanno acquistato le copie del libretto, realizzato dagli alunni delle scuole secondarie di primo grado, per farne omaggio ai propri clienti. “Grazie ai promotori dell’iniziativa – precisa l’assessore Navarro -: in questi tempi difficili anche piccoli contribuiti servono ad alleviare i bisogni di famiglie che abbiamo individuato e che necessitano di aiuto”. L’assegno è stato donato dagli organizzatori ai Servizi sociali. I fondi andranno a famiglie bisognose (non già a carico dei Servizi Sociali).

E’ stata una bella esperienza realizzata in continuità con l’iniziativa dello scorso anno Regalati una poesia” – dichiara Alessandro Ceccoli - nell’ambito di un interesse da parte dei commercianti alla propria realtà territoriale perché essere commercianti non vuol dire solo riempire il cassetto ma anche interessarsi dei problemi della propria città”.
Il commercio è prima di tutto un servizio per i cittadini – sottolinea il fiduciario Ascom Parravicini - e come tale questo assegno è la dimostrazione che il nostro lavoro si rivela utile anche per aiutare i più bisognosi. Un commercio varesino, quindi, non solo finalizzato alla creazione di eventi per animare la città o concentrato sulle aperture festive e straordinarie. Vogliamo dimostrare di saper lavorare e collaborare con tutti gli assessorati, anche con quello che potrebbe dimostrarsi idealmente, per finalità e attività, meno vicino all’attività commerciale”.
Presente anche Emanuela Crivellaro, presidente del Comitato Tutela del Bambino in Ospedale: al Comitato sono state infatti donate cento copie del libro di fiabe, in modo che i volontari le possano leggere in reparto ai piccoli pazienti.

Letta 4130 volta/e